News

Chi è Andrea Battistelli Temptation e qual è il ristorante dove lavora

Chi è Andrea Battistelli Temptation e qual è il ristorante dove lavora Chi è Andrea Battistelli Temptation e qual è il ristorante dove lavora. Andrea Battistelli, il giovane 27enne che partecipa a Temptation island 2020 insieme alla fidanzata Anna, lavora in un ristorante di proprietà del padre. Andrea è uno chef e tutti si chiedono quali sia il ristorante di famiglia. Oggi ve lo diciamo noi.

Chi è Andrea Battistelli Temptation e qual è il ristorante dove lavora

La sua fidanzata Anna ha detto che Andrea è ricco mentre lo stesso Andrea, durante la quinta puntata di Temptation ha rivelato di essere figlio di genitori separati, che il padre ha lasciato la villa alla madre e che tutti insieme, però, continuano a lavorare nel ristorante di famiglia.

Andrea Battistelli Temptation qual è il ristorante dove lavora?

Il ristorante di Andrea Battistelli di trova a Roma, si chiama Casette di Campagna e si trova in Via di Affogalasino, 40. Il ristorante è molto bello e grande, oltre ad essere molto conosciuto all’interno dell’ambiente romano. All’interno del noto locale c’è anche un altro spazio chiamato In Villa dove spesso si tengono matrimoni ed eventi di lusso.

Il ristorante di Andrea Battistelli e le opinioni su Trip Advisor

Siamo andati a curiosare tra le opinioni dei clienti del ristorante di Andrea Battistelli di Temptation island che hanno lasciato su Tripadvisor. Ve ne riportiamo alcune.

“E’ stato per una cerimonia nuziale che abbiamo potuto apprezzare questo posto. Veramente ottimo, sotto tutti i punti di vista, dalla celebrazione che si è tenuta sul posto, locale, mangiare, personale. Insomma per coloro che devono festeggiare una ricorrenza, è da tenere in considerazione”.

“Secondo anniversario passato benissimo,come sempre questo ristorante ci ha pienamente soddisfatti. Primi, secondi, dolci, insomma qualsiasi piatto è ben eseguito e fatto con il cuore. Personale attento e cordiale, location elegante ma calda e intima. Ogni volta che veniamo usciamo soddisfatti.”

Ci sono però anche alcuni commenti negativi:

“La prima cosa in un periodo di Covid mi sarei aspettato una maggiore attenzione che invece non c’era se non per la compilazione di un form.
In merito al cibo : il fritto del loro orto era immangiabile e congelato preso dalle buste del supermercato. Non si spiega perché fosse pieno di broccoli e non c’era un peperone se era fresco e di stagione ! I fiori di zucca da dimenticare perché davvero senza alcun sapore . Le pizze la mia con melanzane , praticamente le melanzane erano tutte bruciate e anche lì si capiva che venivano da buste congelate anche se le melanzane sono di stagione. Fatta questa esperienza non ci rivedrete più”.